Il sesto senso esiste, e non è un film

No, non è un sesto senso che fa vedere le persone morte (e menomale…) è qualcosa diverso…

Oggi nella rubrica tempolibero360° parleremo di quel sesto senso in possesso da diverse specie di animali che permette loro di orientarsi meglio di google maps. Entra nella nostra community, unisciti al nostro gruppo facebook greenstuff.blog/community e segui i nostri social

Annunci

Le tartarughe marine ad esempio, nidificano esattamente nella stessa spiaggia dove sono nate, ritornano li dopo anni anche se nel frattempo hanno viaggiato in lungo e largo per il mondo.

“La ricerca di un meccanismo è stata proposta come una delle ultime grandi frontiere della biologia sensoriale e descritta come se stessimo ‘cercando un ago in una pila di aghi'”, afferma Robert Fitak, assistente professore presso il Dipartimento di Biologia della UCF, parte del College of Sciences della UCF.

Fitak e ricercatori nel Regno Unito e in Israele hanno recentemente scritto un articolo su Philosophical Transactions of the Royal Society B che propone un’ipotesi che il senso magnetico derivi da una relazione simbiotica con i batteri magnetotattici.

Sono state trovate presenze di questi batteri in diverse specie di animali come i pinguini, i pipistrelli bruni, la balena franca, la tartaruga marina ecc. che per natura nella loro vita affrontano lunghi viaggi.

Questi batteri si muoverebbero in funzione del campo magnetico terrestre e si pensa possano influire in un modo ancora del tutto sconosciuto con gli animali per fornirgli indicazioni di geolocalizzazione.

Non è del tutto chiaro ancora nemmeno in quale parte del corpo possano risiedere anche se le ipotesi più probabili sono il cervello e gli occhi.

Questa scoperta se confermata potrebbe influire in maniera determinante su aspetti come ad esempio migliorare la nostra comprensione su come utilizzare i campi magnetici per scopi di navigazione, potrebbe fornire dati importanti sull’influenza dell’uomo sul campo magnetico terrestre ed infine potrebbe essere un punto chiave per lo sviluppo delle terapie magnetiche nella medicina moderna.

Non sappiamo ancora nulla per certo, gli studi sono in svolgimento ma le prospettive sono molto interessanti. Noi di greenstuff.blog vi terremo aggiornati su questa ricerca non appena qualcosa di nuovo spunterà fuori.

Annunci
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...