Veg vs Carne, l’esperimento definitivo

Non c’è bisogno di essere vegetariani per sapere che la carne rossa se mangiata tutti i giorni o comunque spesso, fa male alla salute. Lo dice chiunque; dai nutrizionisti, ai dietologi, perfino i telegiornali.

Quello che la maggior parte della gente non sa e perché la carne non è più considerato un elemento sano e da mangiare spesso.

Annunci

In questo articolo approfondiremo le ragioni per cui la carne non rientra più tra i cibi salutari, raccontandovi di un esperimento dei ricercatori della Stanford Medical School, che recentemente hanno pubblicato un articolo sulla rivista The America Journal of Clinical Nutrition, su un esperimento condotto per verificare cosa avviene realmente nel nostro corpo mangiando carne rossa e cosa avviene mangiando invece pasti sostitutivi vegetariani.

Unisciti alla nostra community di facebook, li troverai i nostri articoli freschi di giornata e tanti spunti di conversazione e riflessione tra i membri della nostra community. Cosa aspetti? clicca su greenstuff.blog/community, dì la tua e segui le nostre pagine social:

Allevare capi di bestiame destinati al consumo di carne non è più come lo immaginiamo o ricordiamo dai nostri nonni (chi magari ha avuto la fortuna di avere in famiglia una fattoria con qualche animale sa di cosa sto parlando), oggi la cosa è ben diversa.

Innanzi tutto si parla sempre o quasi sempre di allevamenti intensivi, dove la mucca che pascola in un prato verde la si trova solo nella mente del direttore marketing che prova a dipingere un quadro diverso da far vedere al grande pubblico, perché quello reale solleverebbe proteste e aumenterebbe il numero dei vegetariani sul pianeta.*

Non fraintendetemi io mangio la carne, mi piace e la continuo a mangiare. Non tutti i giorni certo, ma una o due volte a settimana si. sbaglio? Beh siamo in un paese libero e c’è chi la mangia e chi no, non sono d’accordo con chi al solo pronunciare la parola vegetariano storce il naso, come non sono d’accordo con gli estremisti vegetariani e vegani che lottano per non far mangiare la carne a nessuno. Libertà amici miei, libertà. Le informazioni al giorno d’oggi si recuperano facili come un click quindi che ognuno si faccia la propria opinione e agisca di conseguenza. Scusate, piccolo sfogo.

*Per la carne rivolgetevi ad un macellaio di fiducia che acquisti carne a km0, se non altro potreste andare a verificare di persona come gli animali vengono allevati.

L’esperimento

La domanda che si sono posti i ricercatori all’inizio dell’esperimento è: vegetariano è sinonimo di cibo sano? Perché si parla e si parla che la carne faccia male, ma è sempre così? Ci sono delle varianti? Esistono delle condizioni per cui vegetariano non è sinonimo di cibo sano rispetto alla tanto tormentata carne?

Annunci

Per capire quindi se le alternative vegetariane alla carne siano sempre da considerarsi sane, i ricercatori hanno reclutato 36 persone che sono state divise in 2 gruppi, al primo gruppo è stato chiesto di mangiare due porzioni al giorno di alternative vegetariane alle carne e di evitare la carne rossa per 8 settimane, al secondo invece di alimentarsi con 2 porzioni di carne rossa al giorno, sempre per 8 settimane. Alla fine delle 8 settimane i gruppi si sono invertiti e chi prima aveva fatto la dieta vegetariana è passato alla carne e viceversa, per altre 8 settimane.

Ovviamente sono stati monitorati tutti e 36 per tutta la durata dell’esperimento, i ricercatori si sono concentrati nella misurazione della TMAO, o trimethylamine N-oxide, una sostanza correlata al rischio cardiovascolare e al colesterolo cattivo. Ecco quello che ne è emerso:

Alla fine delle prime 8 settimane,

Chi aveva mangiato le alternative vegetariane si era visto scendere il livello del colesterolo cattivo fino a 10 milligrammi per decilitro, mentre i livelli di TMAO sono migliorati.

Chi invece aveva mangiato 2 porzioni di carne rossa al giorno si era visto aumentare i livelli di TMAO sin dai primi giorni dell’esperimento.

Dopo le altre 8 settimane in cui i gruppi si sono invertiti, i ricercatori hanno riscontrato che chi aveva mangiato prima la carne rossa e dopo le alternative vegetariane aveva riscontrato un calo di TMAO, mentre chi aveva iniziato la con le alternative vegetariane non ha mostrato un aumento di TMAO come i ricercatori si aspettavano mangiando la carne (e come onestamente mi aspettavo io leggendo il report).

Il motivo è stato trovato nel fatto che la sostanza TMAO si forma in presenza di alcuni batteri che abitano nel nostro intestino, questi batteri sono molto numerosi quando si mangia molta carne e diminuiscono quando si diminuisce (o si stoppa) la sua assunzione. Il gruppo che quindi aveva seguito prima la dieta vegetariana e poi quella carnivora aveva avuto il tempo di smaltire quasi completamente quei batteri, di conseguenza anche ritornando a mangiare carne i livelli di TMAO sono rimasti bassi.

In conclusione

Se state pensando di diventare vegetariani o vegani, FATELO!

Se non volete rinunciare alla carne perché vi piace, NON RINUNCIATECI! fatelo solo con un po’ di moderazione.

Annunci
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...