L’Antartide si scioglie, ma non è solo colpa del riscaldamento globale

Annunci

Nel corso degli ultimi 40 anni la perdita di ghiaccio in Antartide è aumentata di 6 volte. Per questo dobbiamo ringraziare il riscaldamento globale, ovviamente, ma non solo.

Gli scienziati climatici della Monash University in Australia affermano infatti che la riduzione dei ghiacci antartici proseguirà senza sosta, qualsiasi siano le politiche ecologiche messe in atto, ed il perché è scritto nella storia. Secondo gli studiosi, per comprendere il futuro è necessario studiare il passato dal momento che il periodo delle osservazioni moderne è troppo breve per poter comprendere gli effetti locali e regionali a lungo termine.

Unisciti alla nostra community di facebook, li troverai i nostri articoli freschi di giornata e tanti spunti di conversazione e riflessione tra i membri della nostra community. Cosa aspetti? clicca su greenstuff.blog/community, dì la tua e segui le nostre pagine social:

Si sono concentrati sui ghiacciai di sbocco antartici – che drenano la maggior parte del flusso di ghiaccio della calotta – e sulla brusca deglaciazione verificatasi nel Medio Olocene – l’epoca geologica più recente (nella quale ci troviamo attualmente), cominciata circa 12 mila anni fa -. “Il recente passato geologico consente di comprendere il comportamento della calotta su scala centenaria” dicono gli studiosi sulla rivista Geology.

Annunci

Sfruttando la datazione con radionuclidi cosmogeni al livello del ghiacciaio Mawson, il team ha studiato la perdita di ghiaccio in Antartide, avvenuta tra i 7.500 e i 4.500 anni fa circa. I risultati hanno mostrato un’improvvisa perdita di massa di diverse centinaia di metri, verificatasi con velocità e durata simili su più ghiacciai di sbocco, nonostante la complessa topografia del letto. I dati indicano che, molto probabilmente, il riscaldamento oceanico ha causato il ritiro della linea di terra e l’abbassamento del ghiaccio, che a sua volta ha causato l’instabilità della calotta glaciale.

Come spiega Andrew Mackintosh, direttore della School of Earth, Atmosphere and Environment in Australia: “Abbiamo dimostrato che una parte della calotta glaciale antartica ha subito una rapida perdita di ghiaccio nel recente passato geologico. Questa si è verificata ad una velocità simile a quella osservata oggi nelle parti in rapido cambiamento dell’Antartide, ed è stata causata dagli stessi processi alla base del fenomeno attuale e futuro: il riscaldamento dell’oceano, amplificato dai feedback interni. La ritirata è continuata per molti secoli dopo essere stata iniziata, il che implica che la perdita di ghiaccio che si sta verificando in Antartide oggi probabilmente continuerà senza sosta per un lungo periodo […] anche se il cambiamento climatico sarà tenuto sotto controllo“.

Annunci

ULTIMI ARTICOLI

Pini di Roma sotto attacco incrociato, chi li minaccia?

Cosa sarebbe Roma senza i suoi Pini? Quei Pini che hanno ispirato Ottorino Respighi nella composizione della sua opera che proprio ai Pini ha dedicato, “I Pini di Roma”. Quei Pini che il pittore Aleksander Gierymski ha immortalato nel suo quadro “I Pini di villa Borghese”. Ma perché parliamo oggi dei Pini di Roma? Noi … Continua a leggere Pini di Roma sotto attacco incrociato, chi li minaccia?

Dove punta la bussola del Ministero della Transizione Ecologica?

Proprio in un articolo molto recente ho già espresso i miei pensieri e le mie perplessità sul Ministero della Transizione Ecologica, come sempre in questi casi mi auguro di avere torto, perché intraprendere la strada giusta è nettamente più importante che alimentare l’ego dicendo: ho ragione io. Continuo ad augurarmi di avere torto, continuo a … Continua a leggere Dove punta la bussola del Ministero della Transizione Ecologica?

Quando ci si gioca il jolly, ma il jolly è il ponte sullo stretto

Leggendo le ultime sul redivivo ponte, mi viene in mente la canzone di Venditti che faceva: Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano… Antonello Venditti Si perché evidentemente c’è qualcuno davvero innamorato della possibilità di fare questo ponte per collegare la Sicilia alla Calabria. Sarà l’amore per le infrastrutture, sarà l’amore … Continua a leggere Quando ci si gioca il jolly, ma il jolly è il ponte sullo stretto

Perché il Ministero della transizione Ecologica si occupa di IDROCARBURI?

Sono sincero, quando ho saputo che il nuovo governo Draghi ha sostituito il ministero dell’ambiente con quello della transizione Ecologica non ero molto contento, pensavo: perché cambiare nome ad un ministero? Sarà solo una trovata pubblicitaria! (Come se ne vedono oramai ovunque, #greenwashing ndr). Ma poi mi sono detto, deve pur esserci qualcosa di diverso! … Continua a leggere Perché il Ministero della transizione Ecologica si occupa di IDROCARBURI?

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

One Reply to “L’Antartide si scioglie, ma non è solo colpa del riscaldamento globale”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...