Ministra De Micheli: elimineremo il diesel dal trasporto pubblico, in 3 anni nuovi bus

Annunci

I livelli d’inquinamento nelle città, si sa per la maggior parte sono dovuti ai mezzi di trasporto sia pubblici che privati.

Ovviamente tra i due c’è una notevole differenza nei numeri e di conseguenza anche nelle emissioni, ma chi chiede di potenziare bene il settore dei trasporti pubblici nelle città, lo fa a ragion veduta.

Unisciti alla nostra community di facebook, li troverai i nostri articoli freschi di giornata e tanti spunti di conversazione e riflessione tra i membri della nostra community. Cosa aspetti? clicca su greenstuff.blog/community, dì la tua e segui le nostre pagine social:

Per limitare le emissioni però, non basterebbe semplicemente aumentare il numero di bus in circolazione per le strade delle città, occorre infatti anche una politica di ammodernamento di questi mezzi, che per la maggior parte sono alimentati ancora con il diesel.

Proprio per questo motivo la ministra dei trasporti De Micheli in occasione di un convegno delle Legambiente ha annunciato il progetto che prevede la sostituzione di tutti i bus con alimentazione diesel nel corso dei prossimi 3 anni.

Questa operazione che attualmente costerebbe circa 3 miliardi, calza a pennello nell’operazione da 8 miliardi sui trasporti rapidi di massa.

Di questi 8 miliardi, ne sono stati distribuiti due e mezzo e progressivamente ogni sei mesi si riaprono i bandi per consentire alle città di realizzare i progetti con caratteristiche di sostenibilità che prevede la legge

Ministra dei trasporti DE Micheli

Una buona iniziativa, che però per la Ministra sarebbe incompleta, o per meglio dire non svilupperebbe tutto il suo vero potenziale, se non si provvede a fare inoltre una riforma del modello del trasporto pubblico locale, cosa della quale (crediamo almeno) se ne debba occupare proprio lei in qualità della carica che ricopre.

Proprio questa riforma dovrebbe essere incentrata sul potenziamento della mobilità pubblica, in modo da consentire a sempre più cittadini di muoversi per le città utilizzando la macchina il meno possibile.

Annunci

ULTIMI ARTICOLI

Pini di Roma sotto attacco incrociato, chi li minaccia?

Cosa sarebbe Roma senza i suoi Pini? Quei Pini che hanno ispirato Ottorino Respighi nella composizione della sua opera che proprio ai Pini ha dedicato, “I Pini di Roma”. Quei Pini che il pittore Aleksander Gierymski ha immortalato nel suo quadro “I Pini di villa Borghese”. Ma perché parliamo oggi dei Pini di Roma? Noi … Continua a leggere Pini di Roma sotto attacco incrociato, chi li minaccia?

Dove punta la bussola del Ministero della Transizione Ecologica?

Proprio in un articolo molto recente ho già espresso i miei pensieri e le mie perplessità sul Ministero della Transizione Ecologica, come sempre in questi casi mi auguro di avere torto, perché intraprendere la strada giusta è nettamente più importante che alimentare l’ego dicendo: ho ragione io. Continuo ad augurarmi di avere torto, continuo a … Continua a leggere Dove punta la bussola del Ministero della Transizione Ecologica?

Quando ci si gioca il jolly, ma il jolly è il ponte sullo stretto

Leggendo le ultime sul redivivo ponte, mi viene in mente la canzone di Venditti che faceva: Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano… Antonello Venditti Si perché evidentemente c’è qualcuno davvero innamorato della possibilità di fare questo ponte per collegare la Sicilia alla Calabria. Sarà l’amore per le infrastrutture, sarà l’amore … Continua a leggere Quando ci si gioca il jolly, ma il jolly è il ponte sullo stretto

Perché il Ministero della transizione Ecologica si occupa di IDROCARBURI?

Sono sincero, quando ho saputo che il nuovo governo Draghi ha sostituito il ministero dell’ambiente con quello della transizione Ecologica non ero molto contento, pensavo: perché cambiare nome ad un ministero? Sarà solo una trovata pubblicitaria! (Come se ne vedono oramai ovunque, #greenwashing ndr). Ma poi mi sono detto, deve pur esserci qualcosa di diverso! … Continua a leggere Perché il Ministero della transizione Ecologica si occupa di IDROCARBURI?

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...