Covid-19 Identificata nuova causa dei coaguli di sangue

Annunci

La coagulazione del sangue sembra giocare un ruolo importante nei pazienti affetti da Coronavirus, da alcune autopsie è emersa infatti la presenza di coaguli nella maggior parte degli organi.

Oggi un nuovo studio ci spiega cosa potrebbe scatenarli in più della metà dei pazienti.

Unisciti alla nostra community di facebook, li troverai i nostri articoli freschi di giornata e tanti spunti di conversazione e riflessione tra i membri della nostra community. Cosa aspetti? clicca su greenstuff.blog/community, dì la tua e segui le nostre pagine social:

Il colpevole è un anticorpo autoimmune che circola nel sangue, attacca le cellule e innesta coaguli in arterie, vene e vasi microscopici. Questi possono limitare il flusso sanguigno nei polmoni, compromettendo lo scambio d’ossigeno di un paziente affetto da Covid-19.

Si tratta di anticorpi tipicamente osservati nei pazienti con la Sindrome da Anticorpi Anti-fosfolipidiuna malattia autoimmune – e la connessione col virus è stata inaspettata per l’autore corrispondente dello studio, Yogen Kanthi, dottore al Michigan Medicine Frankel Cardiovascular Center.

L’autore co-corrispondente Jason Knight, medico e reumatologo, ha studiato per anni gli anticorpi della Sindrome Antifosfolipide e afferma che la metà dei pazienti ricoverati con Covid-19 era positiva per almeno uno di essi.

Annunci

Oltre agli anticorpi pericolosi, gli autori hanno constatato la presenza di neutrofili super attivati, ovvero globuli bianchi distruttivi ed esplosivi, e per saperne di più hanno cominciato a studiare la loro combinazione servendosi di modelli murini transgenici – topi geneticamente modificati utilizzati per lo studio delle malattie -.

Dai risultati emersi, gli anticorpi dei pazienti con infezione attiva da Covid-19 hanno creato una notevole quantitá di coagulazione negli animali. “Alcuni dei peggiori coaguli che abbiamo mai visto” afferma il Dottor Kanthi, “abbiamo scoperto un nuovo meccanismo mediante il quale i pazienti possono sviluppare coaguli di sangue”.

Anche se i risultati non sono ancora pronti per la pratica clinica, aggiungono una nuova prospettiva alla ricerca sulla trombosi e l’infiammazione nei pazienti con Coronavirus. “Non sappiamo ancora cosa spinga il corpo a produrre questi anticorpi, quindi il passo successivo sarebbe una ricerca aggiuntiva per identificarne i trigger e gli obiettivi. Adesso stiamo studiando per quanto tempo questi anticorpi rimangono in circolazione dopo il recupero dal virus” spiega il dottor Knight.

Annunci

ULTIMI ARTICOLI

Pini di Roma sotto attacco incrociato, chi li minaccia?

Cosa sarebbe Roma senza i suoi Pini? Quei Pini che hanno ispirato Ottorino Respighi nella composizione della sua opera che proprio ai Pini ha dedicato, “I Pini di Roma”. Quei Pini che il pittore Aleksander Gierymski ha immortalato nel suo quadro “I Pini di villa Borghese”. Ma perché parliamo oggi dei Pini di Roma? Noi … Continua a leggere Pini di Roma sotto attacco incrociato, chi li minaccia?

Dove punta la bussola del Ministero della Transizione Ecologica?

Proprio in un articolo molto recente ho già espresso i miei pensieri e le mie perplessità sul Ministero della Transizione Ecologica, come sempre in questi casi mi auguro di avere torto, perché intraprendere la strada giusta è nettamente più importante che alimentare l’ego dicendo: ho ragione io. Continuo ad augurarmi di avere torto, continuo a … Continua a leggere Dove punta la bussola del Ministero della Transizione Ecologica?

Quando ci si gioca il jolly, ma il jolly è il ponte sullo stretto

Leggendo le ultime sul redivivo ponte, mi viene in mente la canzone di Venditti che faceva: Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano… Antonello Venditti Si perché evidentemente c’è qualcuno davvero innamorato della possibilità di fare questo ponte per collegare la Sicilia alla Calabria. Sarà l’amore per le infrastrutture, sarà l’amore … Continua a leggere Quando ci si gioca il jolly, ma il jolly è il ponte sullo stretto

Perché il Ministero della transizione Ecologica si occupa di IDROCARBURI?

Sono sincero, quando ho saputo che il nuovo governo Draghi ha sostituito il ministero dell’ambiente con quello della transizione Ecologica non ero molto contento, pensavo: perché cambiare nome ad un ministero? Sarà solo una trovata pubblicitaria! (Come se ne vedono oramai ovunque, #greenwashing ndr). Ma poi mi sono detto, deve pur esserci qualcosa di diverso! … Continua a leggere Perché il Ministero della transizione Ecologica si occupa di IDROCARBURI?

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...