Il tè amazzonico che stimola la formazione di nuovi neuroni

Annunci

Si chiama ayahuasca l’infuso utilizzato per scopi sciamanici, il suo componente principale è la dimetiltriptamina (DMT), e secondo una ricerca condotta dall’Università Complutense di Madrid (UCM) stimola la formazione di nuovi neuroni e di altre cellule neurali come astrociti e oligodendrociti.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Translational Psychiatry e riporta i risultati di quattro anni di sperimentazione in vitro e in vivo sui topi, dimostrando come questi ultimi mostravano una maggiore capacità cognitiva se trattati con la sostanza.

Unisciti alla nostra community di facebook, li troverai i nostri articoli freschi di giornata e tanti spunti di conversazione e riflessione tra i membri della nostra community. Cosa aspetti? clicca su greenstuff.blog/community, dì la tua e segui le nostre pagine social:

“Questa capacità di modulare la plasticità cerebrale suggerisce che abbia un grande potenziale terapeutico per una vasta gamma di disturbi psichiatrici e neurologici, comprese le malattie neurodegenerative” spiega José Angel Morales, ricercatore del Dipartimento di Biologia Cellulare dell’UCM e coautore dello studio.

L’ayahuasca viene prodotta mescolando due piante dell’Amazzonia: la vite ayahuasca e l’arbusto di chacruna. Il DMT presente, si lega normalmente ad un recettore serotoninergico che ne aumenta l’effetto allucinogeno. In questo studio, gli autori hanno modificato il recettore trasformandolo in un recettore sigma privo della componente allucinogena, facilitando così notevolmente la somministrazione ai pazienti.

Nelle malattie neurodegenerative, patologie come l’Alzheimer e il Parkinson vengono provocate dalla morte di alcuni tipi di neuroni. Sebbene gli esseri umani abbiano la capacità di generare nuove cellule neuronali, ciò dipende da diversi fattori e non è sempre possibile.

La sfida degli autori è quella di attivare la capacità dormiente di generare neuroni per sostituire quelli che muoiono, e hanno dimostrato che la dimetiltriptamina è in grado di attivare le cellule staminali neurali e di formare nuovi neuroni.

Qualcuno vuole un po’ di tè?

Annunci

ULTIMI ARTICOLI

Pini di Roma sotto attacco incrociato, chi li minaccia?

Cosa sarebbe Roma senza i suoi Pini? Quei Pini che hanno ispirato Ottorino Respighi nella composizione della sua opera che proprio ai Pini ha dedicato, “I Pini di Roma”. Quei Pini che il pittore Aleksander Gierymski ha immortalato nel suo quadro “I Pini di villa Borghese”. Ma perché parliamo oggi dei Pini di Roma? Noi … Continua a leggere Pini di Roma sotto attacco incrociato, chi li minaccia?

Dove punta la bussola del Ministero della Transizione Ecologica?

Proprio in un articolo molto recente ho già espresso i miei pensieri e le mie perplessità sul Ministero della Transizione Ecologica, come sempre in questi casi mi auguro di avere torto, perché intraprendere la strada giusta è nettamente più importante che alimentare l’ego dicendo: ho ragione io. Continuo ad augurarmi di avere torto, continuo a … Continua a leggere Dove punta la bussola del Ministero della Transizione Ecologica?

Quando ci si gioca il jolly, ma il jolly è il ponte sullo stretto

Leggendo le ultime sul redivivo ponte, mi viene in mente la canzone di Venditti che faceva: Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano… Antonello Venditti Si perché evidentemente c’è qualcuno davvero innamorato della possibilità di fare questo ponte per collegare la Sicilia alla Calabria. Sarà l’amore per le infrastrutture, sarà l’amore … Continua a leggere Quando ci si gioca il jolly, ma il jolly è il ponte sullo stretto

Perché il Ministero della transizione Ecologica si occupa di IDROCARBURI?

Sono sincero, quando ho saputo che il nuovo governo Draghi ha sostituito il ministero dell’ambiente con quello della transizione Ecologica non ero molto contento, pensavo: perché cambiare nome ad un ministero? Sarà solo una trovata pubblicitaria! (Come se ne vedono oramai ovunque, #greenwashing ndr). Ma poi mi sono detto, deve pur esserci qualcosa di diverso! … Continua a leggere Perché il Ministero della transizione Ecologica si occupa di IDROCARBURI?

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...