La classifica delle 5 migliori cose da fare per ridurre le emissioni (sul serio…)

Annunci

Nei giorni della Cop26 (la conferenza sul clima più seguita di sempre, anche dai media ndr), ci si ritrova tutti a parlare di emissioni e delle chances che abbiamo per limitare l’innalzamento delle temperature, lasciatemi dire: che bello finalmente il problema dei problemi ha l’attenzione dei riflettori!

Vista l’enorme attenzione sui fatti della Cop26, abbiamo deciso quindi di stilare una classifica delle 5 azioni che ognuno di noi può fare per limitare (sul serio) le emissioni.

greenStuff.blog non si è mai occupato molto di sostenibilità personale, ci siamo sempre concentrati nel diffondere contenuti di divulgazione sul cambiamento climatico, sulle sue cause e conseguenze, sulle centinaia di ricerche scientifiche correlate sia ad una migliore comprensione del fenomeno, sia alle ricerche messe in atto per contrastarne gli effetti sempre più potenti e devastanti; oltre al nostro impegno verso le comunità locali con il nostro programma SOS DIFENSORI in onda LIVE ogni martedì alle 19.00 nei nostri canali youtube, facebook e twitch.

Le ragioni per cui non ce ne siamo mai occupati più di tanto sono diverse, in primo luogo rifiutiamo con forza la narrazione purtroppo spesso ancora perpetrata che vede le persone normali, i privati cittadini come principali artefici della crisi climatica in atto. Vero, tutti noi possiamo e dobbiamo fare nel nostro piccolo quello che possiamo, ma non per ripulirci la coscienza perché che sia chiaro non è colpa nostra, piuttosto per un naturale avvicinamento alle pratiche che rispettano l’ambiente dovuto alla conoscenza del problema. In ogni caso è stata una scelta (lo ammettiamo chiaramente) quella di non parlare insistentemente di cambio di abitudini, perché diciamocelo, di blog e profili social che parlano di questo ce ne sono un’infinità e si rivolgono per la maggior parte a persone che hanno già sviluppato una particolare sensibilità all’argomento.

Noi siamo nati con l’obiettivo di portare i temi della crisi climatica nella mente di tutti, o quasi (alcuni negazionisti li abbiamo anche in Italia, alcuni giornalisti per di più, ndr).

Prima di iniziare con la classifica delle 5 migliori cose da fare per ridurre le emissioni (sul serio), dobbiamo fare una premessa importantissima.

Un singolo individuo non può risolvere la crisi climatica, un singolo individuo può fare solo due cose reali per ridurre le emissioni: cambiare alcune abitudini (tra poco spiegheremo nel dettaglio quali) e dare l’esempio a quante più persone possibile. Il fine non è quello di ridurre direttamente le emissioni (anche se ovviamente è una conseguenza secondaria straordinariamente positiva di per sè), ma piuttosto quello di veicolare attraverso i consumi (di tante persone) delle tendenze che riescono ad avere poi un reale impatto sulla comunità.

Questo è il potere che abbiamo noi di cambiare le cose.

Questa classifica rispecchia questi principi.

Annunci

n5. Scegliere fornitori di energia green ed abbandonare quelle fossili

Nel panorama del mercato libero che abbiamo in Italia, troviamo diverse realtà che ottengono energia da fonti rinnovabili in mezzo a quelle che ancora sono brutte, sporche e cattive.

Se tutti cambiassimo fornitore elettrico in favore di uno che utilizza solo energie rinnovabili, quello sarebbe un segnale che produrrebbe dei risultati tangibili, perché le aziende si muoverebbero molto più veloci per soddisfare la domanda di energia green, abbandonando più velocemente i combustibili fossili. Sono quelle che vengono chiamate tendenze di mercato, se i consumatori si dirigono in una direzione le compagnie seguiranno i loro clienti nel percorso, o saranno tagliate fuori dal mercato.

Annunci

n4. Usare meno l’automobile

Eccolo qua, ci siamo. Immagino già che qualcuno di voi arrivati a questo punto abbia avuto la tentazione di uscire dal blog, aspettate un attimo, lasciatemi spiegare!

L’auto inquina e lo sappiamo tutti. Sappiamo tutti anche che a nessuno piace stare in coda per ore o spendere tutti quei soldi in benzina, la macchina la usiamo per necessità. Ma se per andare a lavoro ci si organizzasse con alcuni colleghi? Il carsharing è un’ottima soluzione per diminuire le emissioni, così come lo è utilizzare mezzi pubblici. Magari non è comodo come utilizzare la macchina, ma certamente sarà più economico e più salutare!

Annunci

n3. Piantare, piantare, piantare!

La migliore tecnologia per contrastare i cambiamenti climatici è stata inventata dalla natura stessa miliardi di anni fa, si chiama fotosintesi e la fanno le piante! Riempite quindi i vostri balconi di piante e cercate dove possibile di piantare alberelli vicino la vostra abitazione, questo vi aiuterà nei mesi caldi a sopportare meglio le alte temperature evitando di utilizzare il condizionatore a 16°C.

Annunci

n2. Fare una corretta differenziata

Prima ancora di fare una corretta differenziata, bisognerebbe acquistare quello di cui abbiamo bisogno facendo attenzione al packaging e a quanto sarà complicata la rigenerazione della nuova materia prima seconda ricavata da quel rifiuto. Mi spiego meglio, se sono materiali di facile differenziazione e riciclaggio allora comprateli, se lo smaltimento è complicato (per la scelta dei materiali o le loro combinazioni) allora scegliete un’altra marca o qualcos’altro, questo non solo favorirà in maniera diretta un corretto smaltimento dei rifiuti e una materia prima seconda di qualità, ma favorirà delle scelte più ecoconsapevoli da parte delle aziende nello scegliere materiali più facili da riciclare.

Annunci

n1. Parlarne, parlarne, parlarne!

Siamo arrivati all’azione più potente di tutte, il passaparola.

Una volta metabolizzati alcuni cambiamenti e la scoperta che questi non erano poi così difficili da affrontare, parlarne è d’obbligo!

Parlare a tutti della minaccia, della soluzione, dell’impegno che come umanità dovremmo tutti abbracciare, una volta compreso quanto importante sia, non si può rimanere più a bocca chiusa.

Annunci

Questi passi, questi cinque passi non sono niente, ma sono tutto.

Certo si può fare molto di più per limitare il proprio impatto personale, ma il punto è che basterebbero queste cinque buone e semplici pratiche fatte dalla maggior parte della popolazione per ottenere effetti potentissimi, se poi volete fare di più che ben venga! Ci sono tantissimi blog che possono aiutare nell’intento.

Ma facciamo in modo che almeno questi 5 vengano adottati da tutti!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...