FAKE NEWS: piantare1000 miliardi di alberi | deepGreen podcast 30-11-21

“Gli esseri umani sono le sole creature sulla terra che tagliano degli alberi per fare della carta su cui scrivere “salvate gli alberi”

cit. anonima
clicca sul banner di spotify, segui il nostro canale e attiva la campanella per non perderti i prossimi deepGreen podcast
Annunci

Buongiorno amiche e amici GAB qui per voi dai microfoni di greenStuff.blog per un’altra puntata del nostro podcast deepGreen, fuori ogni mattina dal lunedì al venerdì sul nostro canale spotify, se non vi siete ancora iscritti al canale fatelo, ed attivate anche la campanella per non perdervi nessun prossimo episodio di deepGreen. Prima di cominciare oggi però volevo ricordarvi che proprio stasera saremo live sulla nostra pagina facebook, il nostro canale youtube ed il nostro canale twitch per la puntata di SOS DIFENSORI, programma prodotto in collaborazione con i Difensori della natura, il gruppo facebook per le tematiche ambientali più grande d’Italia, stasera andremo a Cagliari a trovare il nostro amico e difensore della natura Valerio Piga, che ci racconterà qualcosa che sta accadendo nella bella città Sarda, non perdetevi quindi l’appuntamento con SOS DIFENSORI, stasera h19 LIVE su facebook, youtube e twitch.

Adesso però basta con le promo e andiamo diretti a parlare dell’ argomento di oggi che so già, probabilmente qualcuno avrà storto il naso leggendo il titolo di oggi, ma scusa in che senso è una fake news?

Annunci

Fake news, notizia infondata, greenwashing, intenzione che non verrà mai tradotta in qualcosa di reale insomma, chiamatela come volete, tanto non succederà.

Ora, don’t get me wrong, non è che io non voglia, anzi. Abbiamo creato un programma che denuncia i crimini (anche se non sono riconosciuti purtroppo ancora tali) di chi fa riqualificazioni urbane abbattendo a destra e manca e fottendosene alla grande di alberi anche secolari, volete che non m’importi di un progetto del genere? Certo che li vorrei vedere questi alberi, ma le parole dette dalla stragrande maggioranza dei leader mondiali anche in occasione della cop26, dove hanno diverse volte ribadito la volontà di creare sinergicamente il progetto per sti benedetti alberi, resteranno a Glasgow, difficilmente si procederà oltre.

Certo esistono tante realtà di associazioni e privati cittadini in Italia e non solo che in maniera autonoma piantano alberi già da tempo, ad esempio l’associazione RESEDA Onlus del nostro amico Roberto Salustri, che con il suo progetto RiforesTIAMO pianta come se non ci fosse un domani, e noi alle persone che hanno le dita sporche di terra possiamo solo dire grazie per quello che fanno.

Ma obiettivamente se cominciamo a ragionare, a soffermarci sulle parole, sui contesti ecc. non è difficile capire che è praticamente impossibile piantare 1000 miliardi di alberi.

Annunci

Sono diverse le ragioni per cui lo affermo, la prima è sicuramente quella della deforestazione. Ma come vi starete probabilmente chiedendo, il problema della deforestazione si può compensare con il piantare un numero così alto di alberi, sbagliato. Il problema della deforestazione si risolve non abbattendo più alberi, non con le intenzioni di piantarne 1000 miliardi.

Anche perché dai dati ufficiali sappiamo che in un anno in media si tagliano 15 miliardi di alberi, e che da quanto è emerso alla cop26, questo finirà nel 2030. Anche senza calcolatrice possiamo capire che nei prossimi 8 anni ne verranno abbattuti altri 100 miliardi più o meno, ideona delle ideone: se la stoppassimo adesso la deforestazione non sarebbe come averne già piantati 100 miliardi? tra l’altro non piantine piccoline ma veri e propri alberi anche secolari.

Ma la motivazione più grande è che le terre emerse non sono infinite, e nemmeno tutte hanno un clima favorevole allo sviluppo di foreste.

Quando la proposta era alle sue prime uscite, se ne occupò pure la rivista Science, dove uscì un articolo che stimava ci volessero circa 900 milioni di ettari di terra, più o meno quanto tutti gli Stati Uniti d’America, per contenere sti mille miliardi, ma poi loro stessi smentirono il report, considerando che le aree che avevano preso in considerazione non erano proprio tutte del tutto adatte in quanto avevano considerato anche savane e praterie, che già comunque assorbono molta CO2 dal suolo.

Annunci

Calcoli più esatti hanno stabilito successivamente che per piantare 1000 miliardi di alberi servirebbero circa 2 miliardi di ettari di terra, più o meno la superficie coltivabile globale sul pianeta, lo spazio non c’è.

Inoltre uno sforzo globale ed organizzato genererebbe tante emissioni, servirebbe l’impiego si dice anche degli eserciti, si dovrebbero creare strutture (tante) come vivai, senza scordarci dei trasporti per portare i semi dai vivai ai luoghi designati, svariati milioni di lavoratori o volontari ecc.

Non si può fare.

Ma ecco cosa si può fare:

Annunci

Si possono lasciare gli alberi che già esistono in pace, che siano in città o fuori, lasciate gli alberi in pace! Tra l’altro quelli nei centri urbani dovrebbero aumentare invece che diminuire come sta invece accadendo in un numero impressionante di comuni in italia, e non lo dico io, ma l’Unione Europea, gli scienziati, gli ambientalisti, il buon senso.

Lasciare gli alberi dove sono in città ma anzi aumentarne il numero vuol dire avere più riparo dalle forti ondate di calore estive, riparo da frane e smottamenti in crescita dovuti alle bombe d’acqua, che sono dovute dai cambiamenti climatici, vuol dire riuscire a respirare aria più pulita, gli alberi e soprattutto i pini riescono ad abbassare il livello di pm2.5 nell’aria, che causa secondo dati OMS 18 milioni di morti l’anno. Se dovessimo paragonare il Cambiamento Climatico alla pandemia, potremmo sicuramente dire che gli alberi rappresentano l’unico vaccino senza controindicazioni della storia.

Se ne possono piantare quindi? Ragazzi che cazzo di domande mi scrivo certe volte, certo che si possono, si devono piantare, autoctoni e quanti più possibile, ma gli slogan dei 1000 miliardi lasciamoli a qualcun’altro che sente il bisogno di farsi vedere bello e ambizioso, noi cerchiamo di fare i fatti, quelli veri.

Annunci

Siamo arrivati alla fine anche del podcast di oggi amici e amiche di greenstuff.blog, scriveteci le vostre opinioni al riguardo su facebook o sul direct instagram, ci farà molto piacere interagire con tutti.

deepGreen il podcast di greenStuff.blog, fuori ogni mattina dal lunedì al venerdì sul nostro canale spotify, iscrivivetevi al canale ed accendete la campanella per non perdervi nessun episodio del nostro podcast. Noi ci vediamo stasera LIVE con SOS DIFENSORI

GAB qui per voi da greenStuff è tutto, #letsspreadgreen!

Per chi si fosse perso l’episodio di ieri

SOS DIFENSORI | LIVE STASERA (29-11-21) h19.00

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...